Jealous Gods

jealous_gods_album_coverL’ultimo post di questo blog, 4 anni fa, era riguardo Twiligh Theader dei Poeta of The Fall, ed è da loro che si ricomincia (seppur saltando Temple of Thought)!
Il 19 Settembre 2014 è uscito il loro nuovo album Jealous Good, un album che dimostra la capacità di reinventarsi pur non prendendo eccessivamente le distanze da quello che sono stati dal 2004 ad oggi.

Se avete ascoltato gli album precedenti ed ascolterete la maggior parte dei brani di Jealous Good, vi verrà da pensare e dire: “Hanno cambiato stile, ma ho la sensazione di aver già ascoltato questa canzone” eppure anche riascoltando tutte le oltre 60 canzoni precedenti, difficilmente troverete parti uguali.

Ci sono alcune eccezioni però: Nell’album è presente Rogue, la prima canzone dove a farla da protagonista non è la voce di Marko Saaresto, ma Ollie e la sua chitarra. e dimostra tutto il suo talento.

Altra eccezione è Choice Milionare dove la voce di Marko verrà distorta digitalmente, con risultato del tutto inaspettato per lo stile dei Poets of the Fall.

Altra canzone interessante è Hounds to Hamartia, che con un whisper a fine canzone rivela essere la prima versione di Late Goodbye, canzone di debutto della band finlandese nel secondo capitolo del videogioco Max Payne 2 della Remedy.

Insomma, anche il sesto album non disattende le aspettative dei fan!