Napoli: Nessuno scudetto e 3 coppe ma tanti passi avanti!

Il campionato è terminato da un pezzo, siamo in pieno calciomercato… e con quest ultimo si iniziano a sentire e smentire le voci di trasferimento più infondate sia in entrata che in uscita da parte delle testate giornalistiche (se tali si possono chiamare alcune), come l’attualissimo caso di Higuain che lo vedeva lontano da Napoli, poi smentito in buona parte, alla quale si aggiungono poi anche quelle reali (vedi le meno recenti dichiarazioni del fratello di Higuain).

E con l’arrivo di queste voci arrivano anche i commenti di una parte dei tifosi che tirano fuori l’ormai sempre verde “pappò cacc’ e sord” riferito al presidente della SSC Napoli, Aurelio De Laurentiis che tende, solitamente, a preferire giocatori meno “blasonati” come il recente acquisto Tonelli (che però poi comunque nella maggior parte dei casi si rivelano ottimi acquisti decisivi per il campionato)  ai richiesti “big” seguiti dai maggiori club internazionali e che questo sia la causa degli obbiettivi mancati.

Ora, questo post non sarà assolutamente sul calciomercato di ADL né tantomeno sul budget della società e sulle sue possibilità, ma sul fatto che, anche se non arrivano gli obbiettivi desiderati (vedi scudetto) i progressi nel corso degli anni ci sono stati e sono visibili.

Negli ultimi 6 anni, abbiamo conquistato 2 secondi posti, 2 terzi posti e 2 quinti posti… che ad una analisi approssimativa potrebbe sembrare un andamento altalenante e poco profittevole che però, allo stesso tempo, guardando i punti acquisiti nel corso della stagione si può già notare il miglioramento

Schermata da 2016-07-10 15-05-08

Ma che succede se a questa analisi includiamo anche le coppe e raggruppiamo le stagioni per piazzamenti?

Nelle stagioni in cui ci siamo arrivati quinti siamo passati da 61 a 63 punti e dal non partecipare dall’Europa League ad arrivare alla semifinale della stessa…  di contro però siamo passati da una Coppa Italia vinta ad una semifinale e dagli ottavi di Champions League ai Play-off

Schermata da 2016-07-10 14-22-22

Andando a confrontare invece le stagioni in cui il piazzamento è il terzo posto, si inizia a notare il miglioramento di cui vi parlavo: anche in questo caso possiamo notare un aumento di punti da 70 a a 78,  dai quarti alla vittoria di Coppa Italia. dal non partecipare alla Champions League ad arrivare alla Fase a gironi e dai sedicesimi di Europa League agli ottavi

Schermata da 2016-07-10 14-25-02

Continuiamo con il paragone del secondo posto: da  78 ad 82 punti in Serie A, dagli Ottavi ai quarti in Coppa Italia ed in entrambi i casi usciti ai sedicesimi di Europa League

Schermata da 2016-07-10 14-28-06

Altra analisi da fare è considerando le stagioni in cui siamo arrivati ai sedicesimi di Europa League: il punteggio in Serie A parte da 70 (con terzo posto) per finire ad 82 (di un secondo posto) e si parte dai quarti per finire sempre ai quarti di Coppa Italia

Schermata da 2016-07-10 14-30-11

La nota dolente arriva invece dalla Champions League, in calo nel corso degli anni, ma allo stesso tempo con avvicinamento dell’Europa League ed in 2 stagioni su 3 in cui abbiamo partecipato alla Champions League è arrivata la vittoria della Coppa Italia, oltre alla semifinale della stagione 2014/2015, da non dimenticare anche  la Supercoppa vinta nella stagione 2014/2015 (e ci sarebbe anche quella di Pechino, che ci è stata sottratta ingiustamente nella finale da un pessimo arbitraggio)

Schermata da 2016-07-10 14-33-11

Complessivamente dunque i passi avanti si stanno facendo, e decisamente anche più rapidamente del Napoli di Ferlaino che, non dimentichiamoci, dal 1969 in cui è diventato presidente ha dovuto aspettare, facendo aspettare anche ai tifosi, la bellezza di 18 anni (e soprattutto l’acquisto di Maradona) per vincere il primo scudetto e la seconda Coppa Italia, 20 per la Coppa UEFA e 7 anni per la prima Coppa Italia,  mentre con De Laurentiis la prima Coppa Italia è arrivata dopo soli 5 anni dal ritorno in Serie A e la seconda dopo 7 anni, 8 anni invece per la supercoppa (Se invece vogliamo contare dalla nascita del Napoli Soccer sono rispettivamente 7, 9 e 10 anni).

Decisamente un buon progresso… non trovate?

Mancini, il tuo passato dice che persona sei realmente

Da ieri sera, si è scatenata una vera e propria gogna mediatica sulle affermazioni offese di Sarri a Mancini ovvero: “frocio” e “finocchio”.

Il tecnico Napoletano si è scusato immediatamente sia in maniera privata che in maniera pubblica davanti alle telecamere, cosa che seppur dovuta, non tutti avrebbero fatto.
La cosa non è bastata però ne a Mancini che ha colto la palla al balzo per riportare pubblicamente l’accaduto dando dell’omofobo e razzista a Sarri, ne a certa stampa che ci ha “sguazzato” dentro montandone un caso nazionale addirittura internazionale!

Ora, indubbiamente Sarri ha commesso un errore, spinto soprattutto dalla rabbia e dalla tensione, a rivolgere tali offese a Mancini (che non ha esitato a sfruttare per far mettere alla gogna mediatica Sarri), ma lo stesso Mancini è l’ultimo a poter fare la predica di come ci si comporta in campo, in temi che riguardano il razzismo o anche sulla vita privata

Iniziamo con i fatti meno recenti risalenti agli anni 2000 e 2007…

Il 20 ottobre 2000, lo stesso Mancini minimizzava un evento razzista accaduto tra Sinisa Mihajlovic e Patrick Vieira, dove Patrick Vieira lancio aggettivi del tipo “serbo di me**a”a Sinisa

GENOVA. «Sinisa e Vieira sono due ragazzi intelligenti, credo che possano superare le tensioni e finirla». Compagno di molte battaglie di Mihajlovic, Roberto Mancini cerca di sdrammatizzare il caso nato dopo l’incontro tra Lazio e Arsenal all’ Olimpico, con le accuse di razzismo lanciate da Vieira al laziale. In visita al Salone nautico di Genova insieme alla moglie Federica e al comandante del suo yacht, l’ ex giocatore della nazionale lancia una sorta di invito alla pace.
( Fonte )

Il 21 ottobre 2007 invece minimizzava gli striscioni razzisti da parte dei tifosi dell’Inter contro i Napoletani

Roberto Mancini si rivolge ai giornalisti e in merito agli striscioni razzisti (ma per lui sono semplici sfottò) sostiene: “Iniziate a non farli vedere, quegli striscioni. Voi fate cronaca? E io dico la mia… Siete dei falsi moralisti“. Alcuni ultrà dell’Inter aveva esposto striscioni (dimensioni 5 metri per 1,5) dove venivano offesi i napoletani in maniera molto pesante. Non è goliardia, quella. Non sono sfottò. Ha ragione Carlo Ancelotti. E’ giusto chiudere la curva dell’Inter per dare un esempio e per non penalizzare uno stadio intero: ha fatto bene il giudice Tosel, confermato dalla Figc. Il quotidiano sportivo francese, L’Equipe, sabato titolava: “Calcio ou chaos?”. Il corrispondente Yoann Riou ricordava anche la frase di De Laurentiis: “E’ uno stato di polizia”, e tutti gli incidenti successi quest’anno.

(fonte)

Il tecnico nerazzurro aveva definito “sfotto’ e prese in giro” gli insulti verso i tifosi partenopei. “E’ molto sottile la linea che divide lo sfotto’ dal razzismo- ha spiegato l’allenatore del Milan- e’ stata presa una decisione forte e coraggiosa. Spero che possa servire ad avere stadi un po’ piu’ educati”.

(fonte)

Usciamo dalla zona razzismo ed andiamo sul profilo personale, che lo stesso Mancini adora spiattelare in pubblico, come il divorzio con la moglie, arrivatogli anche a mezzo stampa/social lo scorso luglio

Una separazione a colpi di comunicati. Era stato Roberto Mancini il 26 giugno ad annunciare urbi et orbi (anche sui social attraverso il suo profilo facebook) la fine del rapporto con sua moglie Federica Morelli dopo 25 anni di unione e tre figli. Un comunicato che ha colto di sorpresa la stessa signora Mancini che replica a sua volta con un suo comunicato in cui evidenzia il dispiacere per la scelta del marito di rendere pubbliche decisioni ed episodi privati, ultimi che per altro contesta: “Nel prendere atto della sua volontà di avviare le pratiche per la separazione, Federica Morelli non può che esprimere il proprio disagio per il mezzo mediatico prescelto, che rischia di attribuire dimensioni pubbliche ad una vicenda che sarebbe bene affrontare in un ambito strettamente familiare e personale, nel rispetto della riservatezza e dei sentimenti di tutti coloro che, loro malgrado, ne verranno emotivamente toccati. […]

(fonte)

Insomma, indipendentemente dal fatto che sia “ricchione” o meno una cosa è certa: è sicuramente una “primadonna” che ama stare al centro dell’attenzione dei media e non si fa scrupoli a danneggiare altre persone pur di esserlo.

Ma non finisce qui: ad ottobre (Ancora ad ottobre, consiglio a Mancini una vacanza il prossimo ottobre, o quanto meno un silenzio stampa) dello scorso anno, subito dopo aver ricevuto una espulsione da parte di Banti nella partita contro il Bologna, non ha esitato a definire gli arbitri dei “somari”, a conferma di come neanche lui sia esente dall’insultare il prossimo sul campo di gioco. E dunque, ripeto, è l’ultimo per fare la predica ad altri allenatori!

 

La Supercoppa è nostra!

Supercoppa 2014Una partita che sembrava non terminare più, tempi regolamentari (terminati 1-1), tempi supplementari(terminati 2-2) e rigori…7-8 è il risultato finale che i permette di riabbracciare la Supercoppa dopo ben 24 anni e contro la stessa squadra dell’ultima nostra sfida per conquistarla

Una partita con un Higuain che, con la sua insistenza e determinazione nel segnare i 2 gol, ci ha permesso di arrivare ai supplementari ed ai rigori (oltre ad aver fatto capire con un gesto a seguito del gol le sue intenzioni per la partita), un Hamsik che da capitano ha dimostrato ancora al resto della squadra che quando tutti ti danno per sconfitto puoi smentirli e dimostrare che sei ancora li a lottare ed un 24enne Rafael Cabral che con la sua parata è riuscito ad uscire allo scoperto dalla pesante ombra di un predecessore con maggiore esperienza come Pepe Reina e farsi valere, diventando lui l’uomo che concretizza la vittoria di una partita durata oltre 115 minuti.

Ovviamente sono solo 3 dei tanti giocatori che vanno ringraziati per averci regalato una serata emozionante (anche terrorizzante in alcuni momenti, ma per il nostro Napoli direi che possiamo sopportarlo) ed averci dato la possibilità di esultare e festeggiare per la vittoria della Supercoppa 2014.

( Crosspost ACAN1983.it )

Nuovo look per ACAN1983.it

Dopo quasi 2 anni, ACAN1983.it si rifà il look ed introduce parecchie novità,ecco un riepilogo dettagliato:

NOVITA’ GENERALI

  • Nuovo Look, più leggero (sia da guardare che da caricare)
  • Fotogallery:Nuova fotogallery con le foto degli eventi organizzati dall’acan e non.
  • Classifica:inserita la differenza reti
  • QuickBox: riquadro dove verranno mostrati gli annunci del sito,gli ultimi post del forum e le ultime news di tuttonapoli.net

SEZIONE DOWNLOAD
E’ presente una sezione download dove scaricare wallpaper e temi per cellulari symbian (e presto arriveranno altri files da scaricare)

NUOVO STAFF
Fanno il loro ingresso nello staff di ACAN1983: Francesco,Armando ed inoltre ritorna Fabrizio.

CANALE YOUTUBE
Gli utenti potranno inviare i loro video sul Napoli,che verranno inseriti sul canale ufficiale ACAN1983 su YouTube, oltre ad essere mostrati durante la trasmissione ACAN con gli azzurri

PAGINA TRASMISSIONE
E’ stato inserito un archivio con le schede di tutte le puntate della trasmissione dal 2007 ad oggi ed è possibile scaricare le foto delle scuole calcio ad alta risoluzione
Ed infine,grazie ad arcoiris.tv, è possibile rivedere tutte le replice della scorsa stagione e di quella attuale

NOVITA’ AL FORUM
Anche il forum ha le sue novita: sono state aggiunte 2 nuove sezioni,ed oltre 40 nuovi smile.

Novità  al sito ACAN1983.it

Ed ecco finalmente pronta una novità  a cui lo staff di ACAN1983.it sta preparando da tempo,
L’archivio delle puntate della trasmissione “ACAN con gli Azzurri“, dove sarà  possibile vedere quando e dove si vuole(a patto di avere un computer ed una connessione internet) le puntate già  trasmesse della trasmissione, inoltre sarà  anche possibilie scaricarle in alta risoluzione o solo l’audio in formato MP3.

Ovviamente va ringraziato Arcoiris.tv, che ha reso il tutto possibile ospitando le puntate sui suoi server ed anche il nostro Alessandro che si occupa di convertire e caricare le puntate sui server Arcoiris.

Napoli in A!

Anche se con alcuni giorni di ritardo non potevo non pubblicare questo post….

IL NAPOLI E’ IN SERIE A

Finalmente dopo anni il Napoli ritorna in serie a e lo fa insieme ai fratelli gemelli del Genoa

FORZA NAPOLI

Grosse novità  al sito ACAN1983

Oggi sono state introdotte diverse novità  sul sito acan1983.it , ecco una lista:

  • Nuova Chat:il sito è dotato di una nuova chat che sarà  basata su phpFreeChat, e come già  comunicato da Alessandro durante la trasmissione “ACAN con gli azzurri“, in alcuni giorni verrà  aperta per discutere di uno specifico argomento(riguardante il Napoli)
  • Riorganizzazione Forum:il forum è stato riorganizzato in modo da avere a portata di click le sezioni più utilizzate
  • Staff:da ora il sito ha una equipe di redattori che si occupa di scrivere news e aggiornare i dati: Stefano e Fabrizio che si aggiungono ai già  presenti membri dello staff Alessandro e Mister Morgione
  • Classifica Colorata a seconda delle zone(Promozione/Play-Off/Play-Out/Retrocessione)
  • Nuova Grafica Forum:il forum ha una nuova grafica, ispirata a quella di Winamp Italia

inoltre ci sono state ulteriori migliorie di minore importanza sia livello estetico che a livello tecnico:

  • Le immagini presenti sul sito ora si apriranno direttamente nella pagina stessa(senza aprire nuove finestre) con Lightbox,
  • “Sottoscrivi con” inserito in un menu a tendina
  • Nuovo Pagina di Errore 404

A breve ci saranno ulteriori novità … nel frattempo buona navigazione e FORZA NAPOLI!

p.s.
Non dimenticatevi di registrarvi al forum per discutere nel Napoli,della serie B(ed A) e tanto altro con altri tifosi!

Online il sito dell’ACAN!

Associazione Club Azzurri del NapoliSono lieto di annunciare l’apertura del sito del’ACAN1983 : Associazione Club Azzurri Del Napoli.

Il sito nasce per far conoscere e riunire persone che vivono per il Napoli,squadra che già ogni partita unisce migliaia di spettatori,dentro e fuori dal campo.

Se siete tifosi del Napoli(ma anche se non lo siete) non esitate a visitare il sito ed eventualmente registrarvi al forum , dove potrete discutere sul Napoli,sulle sue partite e sul mondo del calcio insieme ad altri tifosi.

Campioni del Mondo

Anche se con oltre 24 ore di ritardo,non potevo non dedicare un articolo alla stupenda e sudata vittoria degli azzurri ai Mondiali di Germania 2006

Dopo 24 anni,l’Italia torna ad essere Campione del Mondo,grazie soprattutto a dei grandi come Lippi,Buffon,Cannavaro,Gattuso,Toni,Grosso e tutti gli altri giocatori che dobbiamo ringraziare.

Però essendo Napoletano non potevo non essere fiero,come tutti i Napoletani, di Fabio Cannavaro, Capitano della nazionale Italiana e muro nella difesa.

 GRANDE ITALIA!

Brutto periodo per lo sport

Periodo di lutti per il mondo dello sport,in 2 giorni,se ne sono andati George Best e Richard Burns
George Best è morto ieri dopo una lunga agonia a causa dell’alcool bevuto in passato(simile a Eddie Guerrero)
Richard Burns invece se ne è andato oggi all’eta di 34 anni a causa di un tumore diagnosticato il 2003

Riposate in pace

Non mi rimane che ricordarvi(e consigliarvi) di vedervi il tributo ad Eddie Guerrero in onda su Italia 1

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: